• Una vita HandMade!

    Pages

    FRUTTA ESSICCATA


    Che dire, la golosità non ci manca, così come la voglia di paciugare in cucina!
    Spesso e volentieri ci capita di avere frutta fresca di stagione dal nostro frutteto, e dopo aver fatto un po' di marmellate, un po' di frutta sciroppata o sotto spirito, ci diamo all'essiccazione casalinga.


    Per essiccare la frutta in casa, la cosa migliore è di utilizzare un essiccatore domestico (QUI su amazon trovate diverse proposte interessanti).
    L'essiccatore è un aggeggio a più piani che permette di essiccare alimenti, dalle erbe aromatiche alla frutta, carne, ortaggi ecc..
    Ne avevamo già parlato QUI, con diversi consigli per gli acquisti e su come scegliere il giusto prodotto.

    Come si fa ad essiccare la frutta?




    In pratica si prende la frutta lavata e mondata, si taglia a pezzi regolari (si mette a bagno in acqua e limone per una ventina di minuti se si tratta di frutta che tende ad ossidare come mela e banana), si asciuga e si dispone sui vari cestelli dell'essiccatore.
    Ogni tipo di frutta ha il proprio tempo di essiccazione, che dipende sia dal taglio, sia dalla quantità di acqua presente nel prodotto stesso.
    Ecco nel dettaglio come gestire l'essiccazione casalinga:


    ANANAS ESSICCATA

    Sbuccia l’ananas e tagliala a fette sottili di 6-10 mmPoni le fette senza sovrapporle nei vassoi dell’essiccatore per frutta. L’ananas è molto acquosa e quindi ci vorranno molte ore perché avvenga un’ottimale essiccazione (circa 12)




    BANANA ESSICCATA


    Sbuccia le banane e tagliale a pezzi o a fette non molto spesse. Mettile a bagno in acqua e limone per circa 15 min, poi asciugale e disponile senza sovrapporle nei cestelli dell’essiccatore domestico con sotto della carta forno, perché tendono ad appiccicare.
    Vedrai che tendono a diventare scure, ma con il passaggio in acqua e limone questo problema viene limitato e alla fine il risultato sarà ottimo.
    Tempo di essiccazione: 18-24 ore






    FRAGOLE ESSICCATE

    Lava le fragole con bicarbonato, togli il picciolo e tagliale a fettine, oppure puoi lasciarle intere se non troppo grandi. Disponile nei cestelli dell’essiccatore domestico per frutta e lasciale essiccare per 18-24 ore.
    Sono una vera bomba di gusto e profumo!







    KIWI ESSICCATI

    Sbuccia i kiwi e tagliali a fette di 7-10 mm. Disponi le fette nei vassoi dell’essiccatore con sotto della carta forno, senza però sovrapporle e lasciali essiccare per 15-20 ore. I kiwi devono essere ben maturi, altrimenti risultano aciduli.
    Noi li abbiamo usati per fare decorazioni natalizie insieme alle arance.







    LAMPONI ESSICCATI

    Lava i lamponi con bicarbonato, disponili nei cestelli dell’essiccatore domestico per frutta e lasciali essiccare per 18-24 ore.
    Sono una vera bomba di gusto e profumo!






    MELE/PERE ESSICCATE

    Taglia le pere e/o le mele a fette sottili di 6-8 mm senza torsolo (le puoi anche sbucciare se vuoi). Mettile a bagno in acqua e limone per circa 15 min (per evitare che si anneriscano), poi asciugale e disponile senza sovrapporle nei cestelli dell’essiccatore domestico. Tempo di essiccazione: 6-8 ore.
    Ideali per spuntini e merende al volo.





    MORE e MIRTILLI ESSICCATI

    Lava i mirtilli / le more con bicarbonato, disponili nei cestelli dell’essiccatore domestico per frutta e lasciali essiccare per 18-24 ore.

    Sono una vera bomba di gusto e profumo ed un toccasana per la circolazione.




    REGOLE GENERALI e CONSIGLI:
    1) Innanzitutto, più tagliate a fettine sottili la frutta, meno tempo impiegherà ad essiccare.
    2) Se la frutta è troppo piccola e tende a cadere dal cestello, sarà sufficiente mettere sui ripiano della carta da forno.
    3) Se la frutta tende ad annerire, trattatela precedentemente lasciandola a bagno in acqua e limone per 10-15 minuti; ricordatevi di asciugare bene la frutta perché altrimenti ci impiegherà più tempo ad essiccare.

    COME CONSERVARE LA FRUTTA ESSICCATA:
    in barattoli ermetici di vetro, al riparo dalla luce. In questo si conserveranno anche per anni!

    COME USARE LA FRUTTA ESSICCATA?
    Potete:
    - metterla nello yogurt / latte al mattino per la colazione
    - lasciare la frutta a bagno in acqua per farla ravvivare: diventerà come fresca e potrete usarla in inverno per macedonie o per torte fuori stagione da leccarsi i baffi
    - preparare un sano e gustoso muesli fatto in casa (ricetta muesli fatto in casa senza zucchero)

    A presto con le prossime ricette!


    0 commenti:

    Posta un commento